Lo Stato c’è: chi chiede non resta solo – Fondo Vittime Reati Violenti

Benefici economici riservati a vittime di reati di mafia, di reati intenzionali violenti e a sostegno di orfani di crimini domestici

Creazione articolo:
11 Maggio 2024

Lo Stato c’è: chi chiede non resta solo – Fondo Vittime Reati Violenti

Lo Stato c’è: chi chiede non resta solo

Questo è il titolo dell’opuscolo pubblicato dal Ministero dell’Interno. La comunicazione è promossa dal Commissario per il Coordinamento delle iniziative di solidarietà per le vittime dei reati di tipo mafioso e dei reati intenzionali violenti. L’opuscolo riporta istruzioni semplificate per l’accesso al Fondo di rotazione, unitamente ai numeri telefonici di riferimento e alle modalità di presentazione della domanda.

Il compito principale del Commissario è quello di assegnare i benefici previsti dalla legge alle vittime dei reati di mafia, alle vittime dei reati intenzionali violenti e/o ai loro familiari, oltre a sostenere gli orfani dei crimini domestici (femminicidio).

Per saperne di più

In allegato la brochure con tutti i dettagli ...

Ufficio Commissario

Numero Verde: 800191000

Ministero dell'InternoPrefettura Mantova

Allegati (1)

Ultimo aggiornamento

25 Maggio 2024, 08:31